Delitto Rosboch : ingannata anche la maestra ospite di Sanremo 2016

Tra le persone truffate da Gabriele Defilippi, accusato dell’omicidio della professoressa di Castellamonte, c’è anche Marzia Lachello, salita sul palco dell’Ariston con i suoi due unici alunni. “Mesi da incubo”, racconta

 

 

E’ salita sul palco del Festival di Sanremo 2016 come la maestra della scuola più piccola d’Italia con i suoi due alunni, Marzia Lachello, 34 anni, ma la notorietà oggi, suo malgrado, arriva da una brutta vicenda di cronaca, il delitto della professoressa Gloria Rosboch nel Torinese. La giovane insegnante è stata, infatti, anche lei vittima del 22enne Gabriele Defilippi, oggi in carcere per omicidio. “Ho vissuto con lui – riporta La Stampa. – Sono stati quattro mesi da incubo. Ingannò anche me”.

La relazione sentimentale tra la maestra e il giovane “consulente d’immagine e aspirante psichiatra” iniziò nel 2011, quando la donna era sposata, “nel contesto di un matrimonio agli sgoccioli”, precisa il suo legale. Due anni tormentati, sfociati in quattro mesi di convivenza nella casa di lui e di sua mamma, Caterina Abbattista, ora anche lei in carcere per concorso in omicidio. La fine della storia arriva il 21 giugno 2013 con una corsa all’ospedale.

La donna, che in quel periodo soffriva di disturbi alimentari anche perché Defilippi ormai la rifiutava dal momento che sul conto corrente c’erano poche risorse, si sente male. Al pronto soccorso con lei Gabriele e sua madre, che le consiglia “di non dire nulla al marito”. E’ l’intervento risolutore della mamma di Marzia a strappare la figlia dall’inferno in cui si era cacciata. Due anni e mezzo dopo la vicenda si intreccia con la morte di Gloria Rosboch.

(fonte: www.tgcom24.mediaset.it)

Sanremo 2016 – Caccamo-Iurato, un terzo posto per due: “Le critiche ci fanno più forti”

caccamo iurato

“Come si fa a crederci, che proprio noi, che non siamo ancora nemmeno nati nel panorama musicale, siamo arrivati sul podio diSanremo, insieme a veri pilastri della musica?”. Giovanni Caccamo e Deborah Iurato non sembrano altro che quello che sono: due ragazzi che hanno ricevuto un regalo inatteso. Con Via da qui, scritta da Giuliano Sangiorgi, voce e volto dei Negramaro,la coppia di siciliani ha raccolto tante critiche quanti consensi, sbancando alla prova del voto. Figlia del talent show per antonomasia, lei, classe ’91, ha vinto nel 2014 quell’Amici di Maria De Filippi la cui porta d’uscita è ormai di diritto la porta principale per accedere al palco – e al podio – dell’Ariston. Carattere pop, stile pop, voce pop: nessun volo pindarico, né infingimenti. Tutto l’opposto lui, figlio putativo dell’artista più cesellato della musica italiana: Giovanni, 26 anni d’età e un aplomb da lord, il suo mentore, Franco Battiato, lo ha scelto e inseguito. Letteralmente. Sulla spiaggia di Donnalucata, estremo lembo sud orientale diSicilia e d’Italia, dove il Maestro era in vacanza nel 2012. Tra i due un incontro, cercato, e la consegna di un demo: poco dopo il ragazzo di Modica aveva un disco prodotto da Sugar e apriva i concerti del tour Apriti Sesamo di Battiato. Poi, la vittoria tra leNuove Proposte di Sanremo nel 2015, con Ritornerò da te.

Appena lasciate le competizioni “per ragazzi” siete già terzi classificati a Sanremo, nella vostra prima prova “da grandi”. Come si fa a fare un salto così?
Giovanni: Abbiamo ricevuto una grande fiducia, di cui siamo grati. Noi potevamo solo metterci al servizio della musica, e l’abbiamo fatto. La parola “campioni” ci apparteneva poco: abbiamo solo da imparare. Siamo felici di questo terzo posto, accanto a dei grandi come gli Stadio: ci aiuta a continuare a costruire il nostro percorso e a fare sempre meglio.
Deborah: La musica non smetti mai di impararla. E il palco di Sanremo ti fa crescere. Il podio è stata una grandissima soddisfazione, inaspettata: quando vedi che sei in gara con Patty Pravo, Elio, Ruggeri… ti chiedi come sia possibile.

Non dirmi che ti senti in colpa.
D.: Beh, da un certo punto di vista è incredibile. Ma vuol dire che siamo “arrivati” al pubblico, alla giuria, alla stampa.

Anche a costo di qualche critica. Relativa alla musica, ma non solo. Cos’è successo?
D.: Abbiamo vissuto un crescendo. Volevamo solo cantare su quel palco maestoso, e ce ne siamo fregati delle critiche sul mio vestito, perché di questo si è trattato. Ma io non non sono una modella, né lo posso essere.
G.: Quello che ci interessava era la performance. Deborah non ha avuto bisogno di consolazione, dopo le critiche al vestito viola: s’è fatta una risata e due minuti dopo avevamo altri abiti. L’unico autogol, in fin dei conti, lo ha fatto chi ha sconfessato pubblicamente quella collaborazione.
D: Non rispondo a chi ha rinnegato di avermi vestita, non serve. Ognuno si prende le proprie responsabilità. La scelta dell’abito è stata fatta insieme: io sono felice di averlo indossato perché per me Sanremo era anche quello, un abito elegante. Non è andata bene,e pazienza: puntando sulla semplicità nelle serate successive è andata meglio. Le critiche non mi hanno mai abbattuta. Sono stata male perché questa polemica spostava l’attenzione, togliendo importanza alla canzone. Ma siamo subito tornati più forti. Grazie alle critiche.

I vostri stili sono diversi in tutto, una mescolanza che ha suscitato opinioni contrastanti: come definite il vostro duo e la vostra canzone?
G.: È un duetto pop, semplicemente. La canzone Giuliano l’ha cucita su di me. Poi Deborah, che veniva spesso in studio, l’ha voluta cantare, perché era la sua preferita, e ha introdotto un’apertura diversa, più “nazionalpopolare”. Abbiamo sentito una magia, e abbiamo deciso di proporci insieme per Sanremo. Cantata insieme, fa l’effetto cantautore/interprete. Ricordo l’emozione che ho provato quando ho sentito Pensiero Stupendo cantata da Fossati: era lo stesso brano, ma diverso.
D.: Siamo diversi per carattere e per stile. Pensavamo che il suo stile fine, cantautoriale, non potesse convivere con la mia spinta pop, ma provando abbiamo capito che le voci si amalgamavano.

Stili diversi ma storia simile. Entrambi avete mentori eccezionali. Li avete sentiti?
D.: Devo tutto a Maria (De Filippi, ndr.), mi ha insegnato a essere me stessa. Le ho dedicato questo traguardo, e lei è felice per me. Anche Fiorella Mannoia, che mi ha regalato il mio primo brano di successo, mi ha scritto per congratularsi.
G.: Franco mi ha scritto poco prima dell’esibizione. È “contento, molto bene” (ne imita la voce, benissimo, ndr.). Tra noi c’è un rapporto bello, caratterizzato da una presenza silenziosa.

Dopo Sanremo che farete?

G.: Sta per partire la promozione dei miei Live at Home, i concerti “a domicilio” che faccio nei salotti privati. E sono partito con il tour“Non siamo soli”: per entrare non serve il biglietto ma il disco, nel quale duetto con Malika Ayane e Carmen Consoli. Quindi, accattatillo.
D.: Ora parte il bello: la promozione dell’album “Sono ancora io”, i live. Io sono pronta, Gio deve riprendersi. Ma lui ha le pile del discount!

(fonte: www.ilfattoquotidiano.it)

Sanremo 2016: la classifica delle canzoni nelle Radio Italiane

I vincitori del Festival gli Stadio sono al secondo posto mentre al terzo c’è Rocco Hunt

Piccola rivoluzione nelle preferenze delle radio italiane per i brani del Festival di Sanremo 2016. Secondo i dati Earone, la canzone vincitrice in radio tra le canzoni del Festival è “Nessun grado di separazione” di Francesca Michielin (che sale dalla 96esima posizione all’ottavo posto) mentre i vincitori del Festival gli Stadio sono secondi (ottavi in classifica generale) con “Un giorno mi dirai”. Terzo classificato è Rocco Hunt con il già tormentone “Wake Up” che si assesta 16esimo posto.

Vediamo nello specifico e a seguire tra le canzoni del Festival chi c’è dopo Rocco Hunt… Al quarto posto Lorenzo Fragola con “Infinite Volte” (21esimo), quinti Zero Assoluto (22esimi), sesta Noemi (24esima), settima Arisa (28esima), il vincitore delle Nuove Proposte Francesco Gabbani è ottavo (new entry al 29esimo posto). Poi a seguire nono Enrico Ruggeri (31), decimo Neffa (33esimo), i Dear Jack undicesimi (35), dodicesima Patty Pravo (36), tredicesima Dolcenera (37), quattordicesima Annalisa (38) e Alessio Bernabei è quindicesimo (39). Infine Giovanni Caccamo e Deborah Iurato terzi a Sanremo sono sedicesimi nella classifica sanremese delle radio (77) e a chiudere Clementino è diciassettesimo (48).

(fonte: www.rtl.it)

Festival di Sanremo 2016 – Laura Pausini, bufera sul compenso: sui social il post di rabbia “Vi denuncio”

Sono trascorsi pochissimi giorni dallo scorso 13 febbraio 2016, giorno in cui è andata in onda la quinta e ultima puntata del sessantaseiesimo Festival della Canzone Italiana di Sanremo che ha visto trionfare, tra i venti big in gara con il brano “Un giorno mi dirai” proprio gli Stadio, celebre gruppo musicale italiano formatosi nell’ormai lontano 1977 nella città di Bologna. Sono stati davvero molti gli ospiti che sono intervenuti sul palco dell’Ariston di Sanremo nel corso delle cinque serate del festival della canzone italiana e tra questi, i Pooh, Renato Zero, Eros Ramazzotti, Nicole Kidman, Elton John, Nino Frassica, Antonino Cannavacciulo, Ellie Goulding, Hozier, Elisa, Rocco Papaleo e Alessandro Gassman e tanti altri ancora. Anche la celebre cantante italiana Laura Pausini la quale, sul palco del teatro Ariston di Sanremo, si è esibita in un meraviglioso medley dei suoi più grandi successi ovvero Invece no, Strani Amori, Vivimi, La solitudine e altro ancora, uno spettacolo unico che ha raccolto davanti alla televisione milioni di telespettatori emozionati di ascoltare la meravigliosa voce di Laura Pausini e i successi che da diversi anni accompagnano gli amanti della musica italiana e della stessa Laura Pausini. Ma ecco che, proprio dopo la fine del sessantaseiesimo festival della canzone italiana di Sanremo, sono stati diffusi sul web i probabili cachet di Sanremo 2016, una tabella contenente le cifre guadagnate dal presentatore e chi lo ha accompagnato in questa meravigliosa avventura, ma non solo. Erano infatti presenti i nomi di alcuni degli artisti che sono intervenuti come ospiti sul palco dell’Ariston e le relative cifre guadagnate, e tra questi nomi compariva anche quello della Pausini con annessa cifra che avrebbe guadagnato nei pochi minuti presente sul palco del teatro Ariston di Sanremo. Ed infatti, secondo quanto trapelato sul web nelle ultime ore, sembrerebbe che la Pausini sia stata una delle artiste che hanno più guadagnato in questo festival di Sanremo 2016 motivo per il quale lo staff della celebre cantante italiana ha deciso di intervenire personalmente per smentire ogni notizia. Nello specifico, ecco quanto scritto dallo staff sulle pagine ufficiali social della Pausini: “Sarà nostra premura denunciare le persone e le testate che hanno riportato cifre assolutamente inesistenti riguardo il compenso della nostra artista. In Italia va di moda voler diffamare le persone inventando di tutto e di più. Quindi non solo smentiamo categoricamente le cifre (ce ne sono parecchie a seconda delle testate) che leggiamo, ma vi invitiamo a non fidarvi delle testate che le riportano”. Laura Pausini dunque non ci sta, e attraverso le sue pagine social e attraverso il suo stesso staff ha voluto dare libero sfogo al suo pensiero e alla sua rabbia con l’unico obiettivo di smentire tutte quelle false notizie che negli ultimi giorni la vedevano protagonista di numerose critiche da parte di alcuni stessi fan. Nella pagina Facebook di Laura Pausini, è comparso lungo comunicato dello staff della cantante. Dove si legge indubbiamente che la pubblicazione in media hanno riportato (cifre generalmente inesistenti) in merito all’ingaggio che la Pausini avrebbe guadagnato per cantare come ospite al festival di Sanremo 2016. Lo sdegno della Pausini emerge innanzitutto quando, nel post, si sottolinea come in Italia ci sia la cattiva consuetudine di “diffamare le persone” inventando di sana pianta bufale e scoop clamorosi.

 

(fonte: www.newsitaliane.it)

Sanremo 2016, È una donna la più ascoltata su Spotify !

E’ Annalisa la regina di Spotify: analizzando i dati dal 9 al 14 febbraio 2016, tra tutti i brani sanremesi è Il diluvio universale quello più ascoltato dagli utenti. La canzone dell’artista ligure è seguita da vicino da Infinte volte di Lorenzo Fragola e Quando sono lontano di Clementino



I big: i 10 più ascoltati su Spotify

Annalisa, Il diluvio universale
L. Fragola, Infinite volte
Clementino, Quando sono lontano
F. Michielin, Nessun grado di separazione
Rocco Hunt, Wake up
A. Bernabei, Noi siamo infinito
Arisa, Guardando il cielo
Noemi, La borsa di una donna
Stadio, Un giorno mi dirai
Bluvertigo, Semplicemente

Nuove proposte: i 5 più ascoltati su Spotify

Chiara dello Iacovo, Introverso
Francesco Gabbani, Amen
Ermal Meta, Odio le favole
Irama, Cosa resterà
Mahmood, Dimentica

Sanremo 2016 – ecco tutti i cachet del Festival

Sanremo 2016 e tutti i cachet del Festival

Quanto costa il Festival di Sanremo 2016 e quanto percepiranno il padrone di casa Carlo Conti e i suoi ospiti? I rumors all’Ariston corrono veloci e, benché più basse delle scorse edizioni, le cifre non scherzano. Ecco tutti i cachet degli ultimi Sanremo.

50.000 più dell’anno scorso e 50.000 euro meno di Fabio Fazio,che li intascò due anni fa. A tanto ammonta il cachet di Carlo Conti per il suo secondo Sanremo: 550.000 euro. A cui vanno aggiunti i compensi per le produzioni Rai di cui è ormai il cavallo di battaglia.

Ma se il suo compenso appare certo, più nebuloso è il capitolo ospiti e co-conduttori, avvolti nel mistero ma non troppo. I rumors all’Ariston corrono veloci e sembrano confermare la spending review già inaugurata lo scorso anno (lontani sono, infatti, i milioni finiti nelle tasche della Hunziker nel 2007 e di Bonolis nel 2009): Gabriel Garko, Madalina Ghenea e Virginia Raffaele, per esempio, devono dividersi un capitale di 100.000 euro, anche se non in parti uguali. Alla modella rumena la fetta più piccola, 15.000 euro, all’imitatrice e all’attore la parte restante, anche se qualcuno maligna su un compenso più alto per Garko.

Più spinoso il capitolo ospiti, con Nicole Kidman che staccherebbe Elton John di circa 150.000 euro.

Cachet più alla mano, invece, per i grandi di casa nostra, con Laura Pausini ed Eros Ramazzotti che si portano a casa «appena» 50.000 euro a testa.

(fonte: www.vanityfair.it)

Dopofestival, seconda puntata | Anticipazioni e Diretta dalle 0.30

nicola savino-dopofestival 2016

Il DopoFestival torna stasera, mercoledì 10 febbraio, in terza serata su Rai1, con la seconda puntata, condotta da Nicola Savino e Max Giusti, con la partecipazione della Gialappa’s Band.

DopoFestival | Puntata 10 febbraio 2016 | Anticipazioni

Nicola Savino intervisterà i cantanti reduci dalla loro esibizione sul palco del Teatro Ariston. I Big che si esibiranno durante la seconda serata sono Annalisa Scarrone(Il diluvio universale), Alessio Bernabei (Noi siamo infinito), Clementino (Quando sono lontano), Dolcenera (Ora o mai più), Elio e le Storie Tese (Vincere l’odio),Francesca Michielin (Nessun grado di separazione), Neffa (Sogni e nostalgia),Patty Pravo (Cieli immensi), Valerio Scanu (Finalmente piove) e Zero Assoluto (Di me e di te). I cantanti verranno coinvolti anche in performance musicali.

Nicola Savino, infine, intervisterà anche giornalisti e critici.

 La puntata sarà commentata dalla Gialappa’s Band mentre Max Giusti proporrà le sue imitazioni.

DopoFestival | Dove vederlo

La seconda puntata del DopoFestival andrà in onda questa notte, a partire dalle ore 0.30, su Rai1.

La puntata sarà visibile anche in streaming su Rai.tv.

Successivamente, la puntata sarà disponibile per intero sempre sul sito Rai.tv, nella sezione Rai Replay.

 

(fonte: www.tvblog.it)

Sanremo 2016, il “duello” tra Morgan ed Elio

 

Una “singolar tenzone”, un duello a suon d’insulti d’altri tempi. «Marrano!». «Fellone!». Questo è il tono dello scontro tra Morgan e i Bluvertigo e gli Elio e le storie tese. Una disfida partita nel giorno dello shooting per la nostra copertina di Sanremo e che promette di infiammare la settimana sanremese. Questo è solo il primo episodio di un duello che si prospetta epico ed entusiasmante. Continuate a seguirci perché ne vedremo delle belle…

(fonte: www.sorrisi.it)

Nicole Kidman verso Sanremo 2016 !

Manca solo la firma ma sembrerebbe ormai certa la presenza di Nicole Kidman come super ospite straniera del Festival di Sanremo 2016.

Carlo Conti potrebbe accogliere sul palco dell’Ariston la star del cinema internazionale la sera di mercoledì.

Nata a Honolulu nelle Hawaii da una famiglia australiana, l’attrice ha vinto il premio Oscar nel 2003 per l’interpretazione di Virginia Woolf in «The Hours».

(fonte: www.sorrisi.com)

SANREMO 2016 : GABRIEL GARKO SOSTITUITO?

­

Sanremo, esplode villa che ospita Gabriel Garko,  muore l'anziana proprietaria (video-foto)

Festival di Sanremo rimandato, Festival di Sanremo senza Gabriel Garko? Sono queste le prime domande che tutti si stanno facendo dopo aver avuto la notizia dell’incidente che ha visto coinvolto il bell’attore. Gabriel Garko è finito in ospedale a causa di un’esplosione avvenuta proprio nella villa dove si trova in attesa di spostarti in hotel in occasione del Festival. Mentre la sua padrona di casa è rimasta carbonizzata nell’esplosione, l’attore si trova in ospedale con un trauma cranico che non sembra essere grave. Per lui, però, potrebbero esserci tra i dieci e i quindici giorni di riposo, come farà con le prove e tutto quello che c’è da fare in questi giorni con il Festival? Sarà sostituito?

Resta sempre aggiornato su www.sanremonews.myblog.it

(fonte: www.ilsussidiario.net)